Ginnastica ipopressiva nella diastasi addominale

Introduzione

La ginnastica ipopressiva è da qualche tempo proposta dagli specialsti del settore ai pazienti affetti diastasi addominale.

Tra le varie mode del momento riguardo agli allenamenti per l'addome la ginnastica ipopressiva è meritevole di un approfondimento a sé stante un quanto può essere un buon aiuto per chi soffre di diastasi addominale.

Che cos'è la ginnastica ipopressiva

La ginnastica ipopressiva comprende una serie di esercizi che coinvolgono il diaframma e la parete addominale.

È stata ideata come tecnica per allenare la muscolatura del pavimento pelvico ed è stata poi estesa all'allenamento dell'addome.

La ginnastica ipopressiva non necessita di grande forza fisica ma di concentrazione, si ottiene cosi una desicronizzazione tra il diaframma e la parete addominale permettendo temporaneamente la riduzione della pressione intraaddominale (ipopressiva significa bassa pressione).

Un effetto positivo per chi soffre di diastasi addominale è che la ginnastica ipopressiva allena i muscoli senza generare pressioni intraaddominali elevate.

Pertanto pur non curando la principale componente tendinea della patologia (l'intervento rimane necessario), la ginnastica ipopressiva da la possibilità di allenarsi in sicurezza.

La ginnastica ipoporessiva non può guarire la diastasi ma può aiutare ad allenarsi senza aggravare la patologia

Spesso chi è affetto da diastasi addominale, nel tentativo di migliorare il suo aspetto fisco,  concentra i suoi allenamenti prevalentemente sull'addome con severe sessioni di crunch addominali.

Ciò oltre a essere inefficace sulle lesioni tendinee già presenti può favorire ulteriori aggravamenti.

Come abbiamo visto infatti la diastasi è una patologia che colpisce il tendine linea alba dell'addome, il quale, esattamente come tutti gli altri tendini del nostro corpo non può rigenerare con l'esercizio fisico.

Anche nel caso della ginnastica ipopressiva non vi può essere una vera guarigione della patologia ma per lo meno si può allenare in relativa sicurezza l'addome.

Può avvenire quindi che in diastasi addominali di modesta entità si raggiunga una compensazione del difetto tendineo (il quale di per sé rimane).

La ginnastica ipopressiva può essere una valido alleato nella riabilitazione post chirurgica

la ginnastica ipopressiva, come abbiamo visto, se ben eseguita, non comporta l'aumento della pressione intraaddominale.

Per questo motivo può essere un valido aiuto nella riabilitazione dopo la fase di convalescenza che segue un intervento chirurgico per diastasi addominale.

Le tempistiche della riabilitazione post-operatoria devono rispettare le disposizioni del medico ed è bene essere affiancati da un qualificato esperto di educazione fisica per eseguire al meglio i vari esercizi. 

MILANO
Via Michelangelo Buonarroti 48, 20145 Milano MI
ROMA
Via Aurelia 559, 00165 Roma RM
CÔTE D’AZUR
8 Avenue Camille Blanc, 06240 Beausoleil, Francia
LONDRA
DUBAI

La tecnica più moderna nelle mani più esperte. Il Dr. Antonio Darecchio ha la maggior casistica internazionale nella ricostruzione robotica per diastasi dei muscoli retti. Guarda la bellezza dei risultati!

Risultati