Ernia inguinale: dolore e dolore cronico

Indice
Ernia inguinale e dolore
Ernia inguinale e dolore cronico post-operatorio

Ernia inguinale e dolore

Alcune ernie inguinali possono presentare una sintomatologia dolorosa modesta o assente anche se sono di grandi dimensioni o presenti da molto tempo.

In altri casi possiamo trovare ernie esordite da poco tempo, molto piccole o addirittura non ancora visibili, ma molto dolenti.
È evidente che non vi sia gran correlazione diretta tra dolore e pericolosità di un’ernia, anzi talvolta le ernie poco dolenti giocano a sfavore dell’ammalato, dandogli l’impressione di poter convivere con il problema ad oltranza.

Non di rado tuttavia si è assistito in questi casi poco sintomatici al complicarsi della patologia a ciel sereno e senza avvisaglie.

Nella regione inguinale transitano tre nervi sensitivi per lato: Ileo-ipogastrico, Ileo-inguinale e genito-femorale.

Questi tre nervi decorrono nella regione inguinale e se compressi dall’ernia possono segnalare dolore. La compressione nervosa avviene a livello della regione inguinale ma il dolore può essere avvertito anche in altre zone come l’interno della coscia, il testicolo piuttosto che i quadranti addominali inferiori, che sono tutti territori di pertinenza dei tre nervi inguinali.

Pertanto non è raro che un’ernia inguinale possa provocare dolore in zone apparentemente distanti come ad esempio l’interno della coscia.

In generale se una riparazione erniaria è eseguita adeguatamente la sintomatologia dolorosa regredisce autonomamente venendo meno la compressione nervosa.

Ernia inguinale e dolore cronico post-operatorio

A seconda del tipo di tecnica utilizzata per la riparazione erniaria vi può essere una bassa percentuale di rischio rischio che sia l’intervento stesso a generare dolore. Se il dolore permane oltre un certo numero di mesi si può parlare di dolore cronico.

Questo fenomeno si verifica specialmente nelle tecniche con incisione chirurgica e protesi inserita all’interno del canale inguinale. Tali ricostruzioni infatti (in una modesta percentuale di casi), possono comportare il rischio che uno dei tre nervi sentivi dell’inguine (ileo-ipograstrico, ileo-inguinale e genito-femorale) possano entrare in contatto ed in conflitto con la rete o con i suoi punti di fissaggio. Vi sono anche casi dove più di uno dei tre nervi nervi siano coinvolti in tali conflitti neuro-protesici.

Questa rara ma penosa complicanza può portare fino al reintervento con asportazione della protesi e la triplice neurectomia inguinale. Anche in laparoscopia vi è una certa percentuale di sviluppo di dolore cronico post-operatorio per il fatto che le reti vengono abitualmente fissate con mezzi di ancoraggio piuttosto traumatici (denominati tucks). Questa soluzione di fissaggio protesico vanifica talvolta la mini-invasività laparoscopica andando a irritare o lesionare i nervi.

Nella nostra pratica clinica preferiamo le tecniche robotiche con accesso R-TAPP perché grazie alla manualità e le caratteristiche dello strumentario è possibile utilizzare materiali diversi, molto leggeri ed autofissanti, che non necessitano quindi di tucks.

Il fatto che le protesi non siano più ancorate con tucks ma semplicemente adese ai tessuti e che si trovino in una regione esterna al canale inguinale limita al minimo il rischio di conflitto neuro-protesico e quindi di dolore cronico post operatorio.

Utilizziamo frequentemente questa soluzione ricostruttiva anche in abbinamento a neurolisi o neurectomia in quei pazienti già affetti da dolore cronico in seguito a precedenti chirurgie.

MILANO
Via Michelangelo Buonarroti 48 20145 Milano MI
ROMA
Via Aurelia, 559 00165 Roma RM
CÔTE D’AZUR
8 Avenue Camille Blanc 06240 Beausoleil, Francia
LONDRA
DUBAI

LE NOSTRE SEDI

MILANO
Via Michelangelo Buonarroti 48 20145 Milano MI
ROMA
Via Aurelia, 559 00165 Roma RM
CÔTE D’AZUR
8 Avenue Camille Blanc 06240 Beausoleil, Francia
LONDRA
DUBAI

INIZIA ORA IL TUO PERCORSO

Centralino unico italia
Whatsapp

La tecnica più moderna nelle mani più esperte. Il Dr. Antonio Darecchio ha la maggior casistica internazionale nella ricostruzione robotica per diastasi dei muscoli retti. Guarda la bellezza dei risultati!

Risultati