Addominoplastica

È un intervento di grande portata che attualmente grazie alle metodiche meno invasive si sta ridimensionando nelle indicazioni.
La procedura comporta un’ampia incisione bispinoiliaca (da un lato all’altro del bacino), lo scollamento e la trazione di un grande lembo dermo-adiposo, il reimpianto dell’ombelico ed il posizionamento di drenaggi che rimarranno in sede per un certo periodo nel post-operatorio.
È utile nei pazienti ex grandi obesi ma rigorosamente a dimagrimento avvenuto e stabilizzato.
Da evitarsi nei pazienti non ancora completamente dimagriti o non stabilizzati nel peso corporeo finale.
Talvolta viene o veniva proposta anche nel trattamento della diastasi addominale da alcuni chirurghi che ne sfruttavano l’ampia incisione e l’esposizione dei tessuti muscolo aponeurotici per eseguire riparazioni anteriori. (eventuale interlink a tecniche per via anteriore)
La tendenza attuale è di riservare questa procedura solo ai casi di ex grande obesità nell’ambito dei programmi post-bariatrici.