Chirurgia plastica addominale

La diastasi addominale è una condizione funzionale che si riflette, spesso pesantemente, anche sull’estetica.

La diastasi da luogo ad un addome abnormemente voluminoso anche in assenza di ulteriori inestetismi. In questo caso la sua risoluzione è sufficiente a ristabilire l’armonia perduta.

Frequentemente tuttavia oltre alla diastasi addominale si aggiungono ulteriori imperfezioni ed inestetismi di diversa natura.

Pelle in eccesso e rovinata da smagliature, depositi adiposi, addome pendulo o cicatrici cheloidee in esiti di precedenti interventi possono richiedere un trattamento nella stessa seduta operatoria, per valorizzare il lavoro strutturale eseguito sulla diastasi e conferire un risultato completo.

In assenza di diastasi addominale è comunque frequente riscontrare imperfezioni o cedimenti degli strati superficiali da trattare singolarmente. Addome pendulo, irregolarità dell’adipe sottocutaneo e esiti di precedenti interventi da correggere possono essere trattati e risolti.

Le principali procedure eseguibili in abbinamento a chirurgia ricostruttiva robotica, o singolarmente, se indicato dal chirurgo sono: lifting cutanei, mini addominoplastica, liposculture, lipofilling, correzione precedenti cicatrici ed infine addominoplastica, proposta ormai solo in alcuni casi di ex obesità.

PrimaDopo

Correzione diastasi addominale per via robotica transaddominale-pre-peritoneale associata a mini-addominoplastica per il trattamento di addome pendulo e retrazione cicatriziale su precedente cesareo.
Dr. A. Darecchio

PrimaDopo

Correzione ampia diastasi addominale per via robotica trans-addominale-pre-peritoneale senza necessità di alcuna ulteriore manovra estetica associata.
Dr. A. Darecchio

Di seguito elencheremo le principali procedure di chirurgia plastica addominale eseguibili.

La liposcultura è quella procedura chirurgica atta a ridurre e rimodellare accumuli adiposi sottocutanei in varie zone del corpo.

Si definiscono di mini-addominoplastica quegli interventi di trazione di lembo cutaneo-adiposo sovrapubico senza il disinserimento dell’ombelico, tipico invece dell’addominoplastica vera e propria.

L’addominoplastica è un intervento di grande portata che attualmente grazie alle metodiche meno invasive trova indicazione sempre più ristretta.

Precedenti interventi addominali, eseguiti per vari motivi nel corso della vita, possono richiedere correzioni estetiche o strutturali.